Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Gabriele D’Annunzio

Stringiti a me,  abbandonati a me, sicura. Io non ti mancherò e tu non mi mancherai. Troveremo, troveremo la verità segreta su cui il nostro amore potrà riposare per sempre, immutabile. Non ti chiudere a me, non soffrire sola, non nascondermi il tuo tormento! Parlami, quando il cuore ti si gonfia di pena. Lasciami sperare che io potrei consolarti. Nulla sia taciuto fra noi e nulla sia celato. Oso ricordarti un patto che tu medesima hai posto. Parlami e ti risponderò sempre senza mentire. Lascia che io ti aiuti, poiché da te mi viene tanto bene!

felicità

“Per un uomo a piedi scalzi, la felicità è un paio di scarpe. Per un uomo che indossa scarpe vecchie, è un paio di scarpe nuove. Per un uomo che ha scarpe nuove, è un paio di scarpe più belle. E di certo l’uomo che non ha piedi, sarebbe felicissimo di camminare scalzo. Misura la felicità con quello che hai, non con quello che ti manca.” (Michael Josephson)

Ippocrate

La timidezza nasconde l’impotenza e la temerarietà l’ignoranza.

Margherita Hack

Cerchiamo di vivere in pace, qualunque sia la nostra origine, la nostra fede, il colore della nostra pelle, la nostra lingua e le nostre tradizioni. Impariamo a tollerare e ad apprezzare le differenze. Rigettiamo con forza ogni forma di violenza, di sopraffazione, la peggiore delle quali è la guerra.

Fabrizio De Andrè

Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria
col suo marchio speciale di speciale disperazione.
(Smisurata preghiera)

Italo Calvino

Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà.
(Se una notte d’inverno un viaggiatore)

Paolo Borsellino

È normale che esista la paura, in ogni uomo, l’importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti.

Alessandro Baricco

A volte le parole non bastano.
E allora servono i colori.
E le forme.
E le note.
E le emozioni.
(Castelli di rabbia)

Isabel Allende

Dalla stessa apertura da cui entra l’amore, s’intrufola la paura. Quel che ti voglio dire è che se sarai in grado di amare molto, soffrirai anche molto.
(Il quaderno di Maya)

racconto

L’alba chiese al tramonto:  Perché molti ci amano e ci scelgono per trascorrere attimi importanti delle loro vite ? Il tramonto rispose:  Perché tu sei colei che fa nascere un nuovo giorno e rappresenti la Speranza, e io sono colui che chiude un giorno e rappresenta L'Esperienza.
~ Racconto orientale ~

si sbaglia

Si sbaglia sempre.  Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia.  Si sbaglia per imparare. Imparare a non ripetere mai certi sbagli.  Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato.  Si sbaglia per crescere e per maturare.  Si sbaglia perchè non si è perfetti, si è umani.
B. Marley

voglio perdonarmi

Voglio perdonarmi: di inseguire la stella inaccessibile, di essere fragile, di aver vergogna del mio dolore, di accusarmi nella sventura, di mantenere il desiderio di una perfezione irraggiungibile, di essermi reso complice del mio persecutore, di essermi messo fuori del mio cuore, di aver rimuginato accuse offensive nei miei confronti, di non essere stato capace di prevedere tutto, di odiarmi senza compassione, di sentirmi impotente ad accordare il perdono agli altri. In breve, voglio perdonarmi di essere umano.
- Jean Monbourquette - da "Perdonare", Card. Godfried Danneels, Ed. San Paolo

Madre Teresa

Frutto del silenzio è la preghiera. Frutto della preghiera è la fede. Frutto della fede è l’amore. Frutto dell’amore è il servire.
(Madre Teresa di Calcutta)

storia

Questa è una storia semplice, eppure non è facile raccontarla, come in una favola c’è dolore, e come una favola, è piena di meraviglia e di felicità.
(Dal film La vita è bella)

John Bunyan,

Chi è obbediente alla voce divina
dure prove deve affrontare;
vigile dunque sia sempre il pellegrino,
 attento, coraggioso e forte nel suo cammino.
John Bunyan, Il pellegrinaggio del cristiano, 1678/84

Fede

La fede non è la devozione a un santuario, ma un infinito pellegrinaggio del cuore.
Abraham Joshua Heschel, L'uomo non è solo, 1951

pellegrinaggio

Vedrai che tutto sarà meraviglioso, quando giungerai alla fine del tuo pellegrinaggio, e lo sarà anche agli occhi di colui che mai vide bellezza. Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Don Bosco

Chi si rimette pienamente a Dio, è impossibile che non venga esaudito.

Don Andrea Gallo

Io vedo che, quando allargo le braccia, i muri cadono. Accoglienza vuol dire costruire dei ponti e non dei muri.

Coco Chanel

Non mi pento di nulla nella mia vita, eccetto di quello che non ho fatto

William W. Purkey

ama come se nessuno ti avesse mai ferito,
canta come se nessuno stesse ascoltando,
vivi come se il paradiso fosse sulla terra.
Balla come se nessuno stesse guardando,
William W. Purkey

Maya Angelou

Ho imparato che la gente si dimentica quello che hai detto, la gente si dimentica quello che hai fatto, ma la gente non potrà mai dimenticare come li hai fatti sentire.

Maya Angelou

sogna

Sogna ciò che ti va, vai dove vuoi, sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.
( Paulo Coelho)

Fernando Pessoa

Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso volere d’essere niente.
A parte questo,
ho in me tutti i sogni del mondo.
(Fernando Pessoa)

Fiori

Un fiore è breve, ma la gioia che dona in un minuto è una di quelle cose che non hanno un inizio o una fine
(Paul Claudel)

La Leggenda del Giglio

Il giglio bianco è nato da una goccia duta a terra durante l'allattamento di Hera ad Ercole (figlio del Re degli Dei e di Alkmene, una donna mortale). E' stato allattato da Hera per renderlo immortale. Narra la leggenda che mentre la Dea dormiva, il piccolo Ercole fu messo sul suo pette e durante l'allattamento alcune gocce di latte finirono nell'universo generando la via lattea e quelle finite sulla terra crearano il giglio bianco.



Ali in Gabbia, occhi selvaggi

E qualcosa ci ha legato
Per la vita e per la morte
Qualche cosa di segreto
Tanto forte tra di noi
Ali in gabbia, occhi selvaggi
Non potranno più volare
E l’infanzia dagli oltraggi
Tornerà mai ad amare?

(Notre Dame de Paris)

La tempesta

Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni.
(William Shakespeare)

la mia notte

“La mia notte è senza luna. La mia notte ha grandi occhi che guardano fissi una luce grigia che filtra dalle finestre. La mia notte piange e il cuscino diventa umido e freddo. La mia notte è lunga e sembra tesa verso una fine incerta. La mia notte mi precipita nella tua assenza. Ti cerco, cerco il tuo corpo immenso vicino al mio, il tuo respiro, il tuo odore. La mia notte mi risponde: vuoto; la mia notte mi dà freddo e solitudine. Cerco un punto di contatto: la tua pelle. Dove sei? Dove sei? Mi giro da tutte le parti, il cuscino umido, la mia guancia vi si appiccica, i capelli bagnati contro le tempie. Non è possibile che tu non sia qui. La mia mente vaga, i miei pensieri vanno, vengono e si affollano, il mio corpo non può comprendere.  Il mio corpo ti vorrebbe. Il mio corpo, quest’area mutilata, vorrebbe per un attimo dimenticarsi nel tuo calore, il mio corpo reclama qualche ora di serenità.  La mia notte è un cuore ridotto a uno straccio. La mia notte sa che mi piacerebbe guardarti…

L’UOMO E IL MARE

Uomo libero, tu amerai sempre il mare! Il mare è il tuo specchio; contempli la tua anima Nello svolgersi infinito della sua onda, E il tuo spirito non è un abisso meno amaro. Ti piace tuffarti nel seno della tua immagine; L’accarezzi con gli occhi e con le braccia e il tuo cuore Si distrae a volte dal suo battito Al rumore di questa distesa indomita e selvaggia. Siete entrambi tenebrosi e discreti: Uomo, nulla ha mai sondato il fondo dei tuoi abissi, O mare, nulla conosce le tue intime ricchezze Tanto siete gelosi di conservare i vostri segreti! E tuttavia ecco che da innumerevoli secoli Vi combattete senza pietà né rimorsi, Talmente amate la carneficina e la morte, O eterni rivali, o fratelli implacabili!
 Charles Baudelaire

due porte

Solo due porte sono serrate. Tutte le altre ti invitano e aprono al più leggero tocco della tua curiosità. Solo queste porte sono così difficili da aprire che le tue forze non bastano. Nessun falegname viene e le pialla e olia i catenacci indocili. La porta che dietro te si è chiusa e tu sei fuori. La porta che davanti a te si sbarra e tu sei dentro. Ora le due porte sono socchiuse e io immobile sono davanti....
Hilde  Domin

Pirandello

"Non ti tracciar vie da seguire, figliuolo mio; né abitudini, né doveri; va’, va’, muoviti sempre; scròllati di tratto in tratto d’addosso ogni incrostatura di concetti; cerca il tuo piacere e non temere il giudizio degli altri e neanche il tuo, che puoi stimar giusto oggi e falso domani."
Luigi Pirandello

William Shakespeare

Passo tratto da " Romeo e Giulietta " 
Cos’è quella luce che appare alla finestra? È l’oriente e Giulietta è il sole. Sorgi, bel sole e uccidi la luna invidiosa, che è già stanca e pallida per la rabbia, perchè tu, sua ancella, sei molto più bella di lei. … Guarda come poggia la guancia alla sua mano: potessi essere io il guanto di quella mano, per poter toccare quella guancia!.......
 William Shakespeare

9 novembre

«Quando trovi l’amore, lo afferri al volo. Ti ci aggrappi con entrambe le mani e fai tutto ciò che puoi per non lasciarlo andare. Non puoi voltargli le spalle come se niente fosse e pretendere che resti lì ad aspettare il momento in cui sarai pronta.» dal libro "9 novembre" di Colleen Hoover

i libri

I libri tacciono, non urlano, e dicono infinite cose... Con un libro puoi sognare, viaggiare, essere il protagonista.... E tutte queste cose senza avere a che fare con il resto del mondo....
Maria A. Rimpatriato

Preghiera indiana

“Amami per ciò che vedi ad occhi chiusi o per quello che senti quando resto in silenzio. Lo stesso farò io camminandoti accanto. E se sarai con me, ti insegnerò a volare e tu mi insegnerai a restare. “ (Preghiera Indiana)

Madre Terra

La terra vi concede generosamente i suoi frutti,  e non saranno scarsi se solo saprete riempirvi le mani. E scambiandovi i doni della terra  scoprirete l’abbondanza e sarete saziati.  Ma se lo scambio non avverrà in amore  e in generosa giustizia,  renderà gli uni avidi e gli altri affamati. Quando voi, lavoratori del mare dei campi  e delle vigne, incontrate sulle piazze del mercato i tessitori e i vasai e gli speziali,  invocate lo spirito supremo della terra  affinché scenda in mezzo a voi  a santificare le bilance e il calcolo,  affinché il valore corrisponda a valore. E non tollerate che tratti con voi chi ha la mano sterile,  perché vi renderà chiacchiere in cambio della vostra fatica.  A tali uomini direte: «Seguiteci nei campi  o andate con i nostri fratelli a gettare le reti nel mare.  La terra e il mare saranno con voi generosi  quanto con noi». E se là verranno i cantori,  i danzatori e i suonatori di flauto,  comprate pure i loro doni. Anch’essi sono raccoglitori  di incen…

L'acqua

L’acqua non aspetta mai. Cambia forma e scorre attorno alle cose, trovando sentieri segreti a cui nessun altro ha pensato: un pertugio nel tetto o un piccolo buco in fondo a una scatola. Senza alcun dubbio è il più versatile dei cinque elementi, Può dilavare la terra, spegnere il fuoco, far arrugginire un pezzo di metallo e consumarlo. Persino il legno, che è il suo complemento naturale, non può sopravvivere se non viene nutrito dall’acqua.
(Arthur Golden)

Kung Fu Panda

La tua mente è come quest’acqua, amico mio: quando viene agitata diventa difficile vedere, ma se le permetti di calmarsi la risposta ti appare chiara.
(Dal film Kung Fu Panda)

Hesse

Serenamente contemplava la corrente del fiume; mai un’acqua gli era tanto piaciuta come questa, mai aveva sentito così forti e così belli la voce e il significato dell’acqua che passa. Gli pareva che il fiume avesse qualcosa di speciale da dirgli, qualcosa ch’egli non sapeva ancora, qualcosa che aspettava proprio lui.
(Hermann Hesse)

musica

"Sara' la musica che gira intorno, quella che non ha futuro , saremo noi che abbiamo nella testa un maledetto muro" (I.Fossati)

Emily Dickinson

Se io potro' impedire 
Se io potrò impedire a un cuore di spezzarsi non avrò vissuto invano. Se allevierò il dolore di una vita o guarirò una pena o aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido non avrò vissuto invano.
Emily Dickinson

Casa

La casa è il vostro corpo più grande. Vive nel sole e si addormenta nella quiete della notte; e non è senza sogni.
(Kahlil Gibran)

Anima mia

Anima mia
chiudi gli occhi
piano piano
e come s’affonda nell’acqua
immergiti nel sonno
nuda e vestita di bianco
il più bello dei sogni
ti accoglierà.
(Nazim Hikmet)

Tempo

In un minuto c’è il tempo per decisioni e scelte che il minuto successivo rovescerà.
(Thomas Stearns Eliot)

Bivio

Lungo i bivi della tua strada incontri le altre vite, conoscerle o non conoscerle, viverle a fondo o lasciarle perdere dipende soltanto dalla scelta che fai in un attimo; anche se non lo sai, tra proseguire dritto o deviare spesso si gioca la tua esistenza, quella di chi ti sta vicino.
(Susanna Tamaro)

Paulo Coelho

“Non ti arrendere mai. Di solito è l'ultima chiave del mazzo quella che apre la porta.” Paulo Coelho

Antoine de Saint-Exupéry

Non sapevo bene che cosa dirgli. Mi sentivo molto maldestro.
Non sapevo bene come toccarlo, come raggiungerlo…
Il paese delle lacrime è così misterioso.
(Antoine de Saint-Exupéry)

Lacrime

Abbiamo tutti i nostri momenti di debolezza, per fortuna siamo ancora capaci di piangere, il pianto spesse volte è una salvezza, ci sono circostanze in cui moriremmo se non piangessimo.
(José Saramago)

Papa Giovanni XXIII

Si direbbe che persino la luna si è affrettata stasera. Osservatela in alto, a guardare questo spettacolo. [...] Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: "Questa è la carezza del Papa". Troverete forse qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto.